Marina Mancini

Marina Mancini coordinerà il panel sulle fake news agli Stati generali dell’informazione e comunicazione della Salute in Sicilia organizzati dalla Regione Siciliana

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
logo stati
logo stati
marina vito
mm

Un evento-incontro tra gli esperti in ambito sanitario e di comunicazione che dibatteranno su temi complessi riguardanti l’informazione e lo stato di salute dei cittadini. È questo il focus del programma degli Stati generali dell’informazione e della comunicazione della salute in Sicilia, previsti per martedì prossimo 28 novembre all’hotel San Paolo palace di Palermo
L’evento, patrocinato dall’Ordine dei giornalisti Sicilia, è valido per la formazione professionale obbligatoria dei giornalisti previo accreditamento sulla piattaforma www.formazionegiornalisti.it.

Nell’ambito dei vari incontri interverranno esperti, giornalisti, comunicatori e medici e dirigenti sanitari e regionali. L’evento organizzato dall’assessorato alla Sanità della Regione Siciliana con la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, di Assostampa e Pa Social verterà su vari temi che riguardano le attività di comunicazione, informazione e trasparenza in sanità.

Il comunicare, dando notizie certe e chiare, è fondamentale per i cittadini che sono i fruitori del Sistema sanitario nazionale e che richiedono quindi informazioni corrette. Marina Mancini, nella qualità di coordinatrice regionale dell’associazione Pa Social che si occupa di web, social network, chat, intelligenza artificiale coordinerà il panel su Fake news e salute: il ruolo dei social media. Al panel prenderanno parte il professor Francesco Pira giornalista, professore di sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università degli Studi di Messina, il dottor Antonio Cascio professore ordinario di Malattie Infettive e direttore UOC Malattie Infettive- AOU Policlinico “P. Giaccone”​, la giornalista di Repubblica Giusy Spica ed il vice presidente del GUS e presidente del Corecom Sardegna Sergio Nuvoli.

Scarica il programma degli Stati generali