A casa di Marina
Administrator 02 Ottobre 2017 PDF Stampa E-mail

"... E' un aspetto, questo, dello strano mestiere di cronista che non cessa di affascinarmi e al tempo stesso di inquietarmi: i fatti non registrati non esistono.

Quanti massacri, quanti terremoti avvengono nel mondo, quante navi affondano, quanti vulcani esplodono e quanta gente viene perseguitata, torturata e uccisa! Eppure se non c'è qualcuno che raccoglie una testimonianza, che ne scrive, qualcuno che fa una foto, che ne lascia traccia in un libro è come se questi fatti non fossero mai avvenuti!
Sofferenze senza conseguenze, senza storia. Perché la storia esiste solo se qualcuno la racconta.

myfb myspace myflickr mytwitter myyoutube linked in rss comunicarepa innovatori

Segui @marinamancin

 


block notes

 

 

E' una triste constatazione; ma è così ed è forse proprio questa idea - l'idea che con ogni piccola descrizione di una cosa vista si può lasciare un seme nel terreno della memoria - a legarmi alla mia professione..." (Tratto da: "Un indovino mi disse" di T. Terzani)

vai a vai a chi sono

vai a vai a cosa faccio

vai a vai al mio CV

vai a CV in english

vai a il mio blog: http://comunicarepa.splinder.com

vai a vai a Collaborazioni

vai a vai a Leggo

vai a vai a guardo

vai a vai a Video

vai a vai a "Dicono di me" Rassegna stampa

vai a vai a Riconoscimenti

vai a vai alla mia galleria fotografica

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

News recenti